Forza aerea sul Vietnam: i velivoli, gli uomini, la tecnica.


Perché il Vietnam?

Per capire le cause che scatenarono questo sanguinoso conflitto, bisogna tornare a metà degli anni '50, quando sul territorio del Vietnam del Sud, si instaurò un governo autoritario filo-americano dopo la Conferenza di Ginevra (conferenza fra diversi paesi che volevano terminare le ostilità e riportare la pace nell'Indocina francese e in Corea, Producendo una serie di trattati noti come gli accordi di Ginevra, firmati per la Francia da Pierre Mendès-France e per il Vietnam del Nord da Pham Van Dong), il Fronte di Liberazione Nazionale, filo-comunista, forte oppositore del governo insediatosi grazie all'aiuto degli americani, iniziò una serie di azioni terroristiche e di guerriglia, che seminarono morte e distruzione non solo tra i militari ma anche tra i civili. Queste azioni perpetrate dai Viet Cong (comunisti del Vietnam), indussero i leader americani - da sempre impegnati in una guerra ideologica contro il comunismo - ad incrementare progressivamente le loro forze militari in aiuto al governo sudvietnamita dal 1965 fino al 1972. La guerra non interessò soltanto le regioni del Sud, ma anche il Laos e la Cambogia (ufficialmente neutrali, ma l'intelligence americana riuscì ad avere riscontri sulla partecipazione delle loro truppe al conflitto), naturalmente le due potenze comuniste come Cina e URSS, appoggiarono da sempre, e con fermezza, i Viet Cong, e i Khmer Rossi cambogiani,  fornendo loro armi e mezzi. Nonostante l'enorme spiegamento di uomini e mezzi, (coadiuvati anche da Australia, Nuova Zelanda, Filippine, Thailandia e Corea del Sud), gli USA non riuscirono mai a contrastare le truppe comuniste, lasciando nell'aprile del  1973, dopo aver subito moltissime perdite, il Vietnam del Sud al proprio destino, che venne unificato sotto il regime comunista di Hanoi capitale del Vietnam del Nord. La Guerra del Vietnam è considerata da studiosi e osservatori, tra i più imparziali, come un conflitto dove la più grande superpotenza del mondo, non fu capace di battere un esercito piccolo e male equipaggiato come quello nordvietnamita. Un pò come nel racconto biblico, quando Davide riuscì a battere il gigante Golia, o come nella vita, dove spesso chi ha soltanto muscoli, non sempre riesce ad avere la meglio.